Recensione Asus Zenbook 3 UX390UA: portabilità e sostanza

Risultati immagini per Asus Zenbook 3 UX390UA-GS

Portabilità estrema. Bastano queste due parole per descrivere, in maniera molto sommaria, l’Asus Zenbook 3 UX390AU, l’ultrabook della casa taiwanese che ha fatto il suo esordio sul mercato italiano tra fine 2016 e inizio 2017. Estremamente sottile (basta affiancarlo a uno smartphone per rendersi conto del grande lavoro fatto dai designer e progettisti Asus) e molto leggero, lo Zenbook 3 è pensato per chi è alla ricerca di un laptop che possa essere portato in giro con facilità.

Il tutto, però, senza mai andare alla ricerca di compromessi sia sul fronte dello stile e del design sia su quello della potenza di calcolo. A leggere la scheda tecnica dell’Asus Zenbook 3, infatti, si scopre che il laptop taiwanese non ha nulla da invidiare ad altri dispositivi top di gamma. Merito di un processore potente e performante, di un disco SSD di ultima generazione e di un quantitativo di RAM sufficiente a far girare anche i programmi più complessi (come, ad esempio, software per la progettazione digitale o di computer grafica).

 

Scocca dell'Asus Zenfone 3 in alluminio aerospaziale anodizzato

 

A questo si unisce un display luminoso e ben contrastato, non touch e protetto da un vetro Gorilla Glass di quarta generazione; una tastiera spaziosa e comoda da utilizzare (i tasti sono facilmente raggiungibili e, nonostante le dimensioni ridotte, non si finisce con il commettere errori in fase di scrittura); una batteria che permette di arrivare facilmente a fine giornata (e, nel caso non dovessi farcela, c’è la ricarica veloce a venirci in soccorso). Insomma, caratteristiche tecniche degne di un notebook di fascia alta, che consentono di giustificare (quasi completamente) il prezzo dell’Asus Zenbook 3.

Scheda tecnica Asus Zenbook 3

Nel progettare e realizzare questo ultrabook, tecnici e ingegneri Asus non si sono di certo risparmiati. Le caratteristiche tecniche dell’Asus Zenbook 3 lo rendono uno dei dispositivi più potenti e performanti oggi in circolazione. Merito del processore Intel Core i7-7500U (CPU “desktop” e non della serie “m”), adeguatamente supportato da 16 gigabyte di RAM (c’è anche il modello con 8 gigabyte di memoria di lavoro) e da un disco a stato solido di ultima generazione veloce e affidabile. A questo si unisce un display LCD IPS da 12,5 pollici con risoluzione FullHD (1920×1080 pixel) luminoso, con un’ottima resa dei colori e ben visibile anche all’aperto.

 

Specifiche tecniche Asus Zenbook 3

 

Specifiche tecniche da top di gamma anche sul fronte della connettività: Wi-Fi IEEE 802.11 g/n/ac, Bluetooth 4.1 e USB type-C 3.1 Gen 2 (una soltanto, purtroppo, che si occupa sia della ricarica del dispositivo sia dello scambio dati). Completa il pacchetto una batteria da 40 Wh con ricarica veloce. Sul fronte della sicurezza, infine, l’Asus Zenbook 3 offre la compatibilità con i sistemi di riconoscimento facciale di Windows Hello, la crittografia del disco rigido e, soprattutto, un sensore di impronte digitale (presente nell’angolo in alto a destra del touchpad) che consente di proteggere il dispositivo e i dati contenuti al suo interno. A muovere il tutto troviamo Windows 10 Professional.

 

Il sensore di impronte dell'Asus Zenfone 3

 

Di seguito, la scheda tecnica completa dell’Asus Zenbook 3:

  • Dimensioni e peso. 296 x 192 x 11.9 mm per 910 grammi
  • Processore. Intel Core i7-7500U Kaby Lake
  • RAM. 16 GB LPDDR3 2133 (disponibili anche la versione con 8 GB LPDDR3 1866)
  • GPU. Intel HD620
  • Hard disk. SSD PCI-e Toshiba da 512 GB (disponibile anche la versione da 256 GB)
  • Display. LCD IPS da 12,5 pollici, FullHD (1920×1080 pixel) protetto da vetro Gorilla Glass 4
  • Batteria. 6 celle 40 Wh
  • Connettività e accessori. Wi-Fi IEEE 802.11 g/n/ac, Bluetooth 4.1, 1xUSB 3.1 Gen 2, Jack audio 3,5 millimetri, 4 altoparlanti Harman Kardon, lettore di impronte digitali

Design, ergonomia e usabilità

Se a livello di componenti l’Asus Zenbook 3 non ha nulla da invidiare agli ultrabook realizzati dalla concorrenza, sul fronte del design i tecnici della casa taiwanese sono forse riusciti a spingersi anche oltre. Il corpo dell’ultrabook è realizzato in alluminio aerospaziale anodizzato e disponibile in tre diverse colorazioni. La combinazione tra la lavorazione del metallo e i colori crea un effetto ottico molto particolare, capace di far risaltare le linee dell’ultrabook taiwanese. Ma non è questo l’unico aspetto che colpisce dello Zenbook 3: i designer Asus hanno lavorato di cesello per ridurre al minimo gli “spazi morti” e realizzare un dispositivo estremamente sottile (vedete il confronto con l’Asus Zenfone 3 Max) e, allo stesso tempo, molto funzionale.

 

Spessore dell'Asus Zenbook 3

 

Così, nonostante gli spazi ridotti, l’ergonomia e l’usabilità non ne risentono affatto. La tastiera, che sfrutta (in larghezza) tutto lo spazio concesso dal display da 12,5 pollici, è estremamente comoda da utilizzare e non stanca anche dopo ore e ore di utilizzo. I tasti (retroilluminabili) sono sufficientemente distanziati (2,1 millimetri tra un tasto e l’altro), così da non creare problemi con eventuali refusi, mentre la corsa da 0,8 millimetri rende l’utilizzo del dispositivo ancora più fluido.

 

Tastiera dell'Asus Zenbook 3

 

Prestazioni Asus Zenbook 3

Prima di parlare delle prestazioni dello Zenbook 3 vale la pena fare una premessa. In fase di ottimizzazione del dispositivo, gli ingegneri e tecnici Asus hanno fatto una scelta ben precisa: prediligere l’autonomia della batteria alla “pura potenza”. Così, nonostante la scheda tecnica dell’ultrabook taiwanese sia da primo della classe, i risultati dei vari software di benchmark potrebbero lasciare un po’ l’amaro in bocca. Però, come detto, si tratta di una scelta precisa di Asus, che preferisce tenere basso il TDP massimo del processore (15 watt), così da garantire diverse ore di utilizzo in più.

 

Punteggio PassMark per Asus Zenbook 3

 

Ciò non vuol dire, però, che l’Asus Zenbook sia da buttare. Anzi. Il dispositivo accusa qualche colpo sul fronte dell’accelerazione grafica (ma c’era da aspettarselo già leggendo le specifiche tecniche), ma eccelle in quanto a disco a stato solido (tra i migliori in circolazione) e si difende bene anche sul versante della potenza di calcolo “bruta”. Ne vien fuori un notebook equilibrato e utilizzabile nelle situazioni più disparate. Merito anche di una batteria generosa, capace di assicurare 10 ore di autonomia se lo si utilizza per lavorare. Nel caso in cui si decida di guardarsi qualche film in streaming, invece, la durata batteria dello Zenbook 3 si riduce notevolmente, ma resta comunque al di sopra delle 5 ore.

Disponibilità in Italia Asus Zenbook 3

L’Asus Zenbook 3 è disponibile in Italia già a partire dalle prime settimane del 2017 con un prezzo di listino di 1.999 euro. Cercando online, però, è possibile trovarlo a prezzi più bassi: acquistandolo dall’e-shop di Asus, ad esempio, si potranno risparmiare 300 euro, mentre su altri portali di e-commerce è possibile spuntare prezzi anche più bassi.

Considerazioni finali

Come detto in più occasioni, con il suo peso ridotto e le dimensioni estremamente contenute, lo Zenbook 3 UX390UA è la macchina perfetta per chi cerca un computer che possa essere portato nello zaino senza pesare troppo sulle spalle o sulla schiena. La scelta di Asus di utilizzare materiali e finiture di pregio non fanno che confermare questa finalità: oltre a essere bello a vedersi, l’ultrabook della casa taiwanese è anche molto resistente (particolare che farà piacere a chi non fa troppa attenzione a dove poggia borse e zaini o è un po’ troppo distratto).

 

Finiture dell'Asus Zenbook 3

 

Due le note che fanno storcere un po’ il naso: il prezzo e la presenza di una sola porta USB type-C. Anche se cercando online si trova a prezzi leggermente più bassi, il listino da 1.999 euro “fa fuori” lo Zenbook 3 dalla fascia consumer, dedicata a un’utenza generalista e alla ricerca di prodotti caratterizzati dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. L’ultimo ultrabook della casa taiwanese, invece, strizza l’occhio ai professionisti e a chi sta poco in ufficio e, per necessità, deve trovare un prodotto che possa essere portato in giro tutto il giorno senza troppa fatica. La scelta (un po’ obbligata, visto lo spessore esiguo del laptop) di montare una sola porta USB, invece, potrebbe costringere una sostanziosa fetta utenti ad acquistare la dock station Asus.

Si tratta, comunque, di dettagli che non finiscono con l’inficiare il gran lavoro fatto da ingegneri e designer della casa taiwanese. In un settore sempre più competitivo e con un numero crescente di dispositivi, Asus ha scelto di presentare un dispositivo capace di coniugare scelte di design estremamente ricercate (vedi l’effetto cangiante della colorazione e dimensioni ridotte) con prestazioni al di sopra della media.

 

Specifiche tecniche Asus Zenbook 3

 

Specifiche tecniche da top di gamma anche sul fronte della connettività: Wi-Fi IEEE 802.11 g/n/ac, Bluetooth 4.1 e USB type-C 3.1 Gen 2 (una soltanto, purtroppo, che si occupa sia della ricarica del dispositivo sia dello scambio dati). Completa il pacchetto una batteria da 40 Wh con ricarica veloce. Sul fronte della sicurezza, infine, l’Asus Zenbook 3 offre la compatibilità con i sistemi di riconoscimento facciale di Windows Hello, la crittografia del disco rigido e, soprattutto, un sensore di impronte digitale (presente nell’angolo in alto a destra del touchpad) che consente di proteggere il dispositivo e i dati contenuti al suo interno. A muovere il tutto troviamo Windows 10 Professional.

 

Il sensore di impronte dell'Asus Zenfone 3

 

Di seguito, la scheda tecnica completa dell’Asus Zenbook 3:

  • Dimensioni e peso. 296 x 192 x 11.9 mm per 910 grammi
  • Processore. Intel Core i7-7500U Kaby Lake
  • RAM. 16 GB LPDDR3 2133 (disponibili anche la versione con 8 GB LPDDR3 1866)
  • GPU. Intel HD620
  • Hard disk. SSD PCI-e Toshiba da 512 GB (disponibile anche la versione da 256 GB)
  • Display. LCD IPS da 12,5 pollici, FullHD (1920×1080 pixel) protetto da vetro Gorilla Glass 4
  • Batteria. 6 celle 40 Wh
  • Connettività e accessori. Wi-Fi IEEE 802.11 g/n/ac, Bluetooth 4.1, 1xUSB 3.1 Gen 2, Jack audio 3,5 millimetri, 4 altoparlanti Harman Kardon, lettore di impronte digitali

Design, ergonomia e usabilità

Se a livello di componenti l’Asus Zenbook 3 non ha nulla da invidiare agli ultrabook realizzati dalla concorrenza, sul fronte del design i tecnici della casa taiwanese sono forse riusciti a spingersi anche oltre. Il corpo dell’ultrabook è realizzato in alluminio aerospaziale anodizzato e disponibile in tre diverse colorazioni. La combinazione tra la lavorazione del metallo e i colori crea un effetto ottico molto particolare, capace di far risaltare le linee dell’ultrabook taiwanese. Ma non è questo l’unico aspetto che colpisce dello Zenbook 3: i designer Asus hanno lavorato di cesello per ridurre al minimo gli “spazi morti” e realizzare un dispositivo estremamente sottile (vedete il confronto con l’Asus Zenfone 3 Max) e, allo stesso tempo, molto funzionale.

 

Spessore dell'Asus Zenbook 3

 

Così, nonostante gli spazi ridotti, l’ergonomia e l’usabilità non ne risentono affatto. La tastiera, che sfrutta (in larghezza) tutto lo spazio concesso dal display da 12,5 pollici, è estremamente comoda da utilizzare e non stanca anche dopo ore e ore di utilizzo. I tasti (retroilluminabili) sono sufficientemente distanziati (2,1 millimetri tra un tasto e l’altro), così da non creare problemi con eventuali refusi, mentre la corsa da 0,8 millimetri rende l’utilizzo del dispositivo ancora più fluido.

 

Tastiera dell'Asus Zenbook 3

 

Prestazioni Asus Zenbook 3

Prima di parlare delle prestazioni dello Zenbook 3 vale la pena fare una premessa. In fase di ottimizzazione del dispositivo, gli ingegneri e tecnici Asus hanno fatto una scelta ben precisa: prediligere l’autonomia della batteria alla “pura potenza”. Così, nonostante la scheda tecnica dell’ultrabook taiwanese sia da primo della classe, i risultati dei vari software di benchmark potrebbero lasciare un po’ l’amaro in bocca. Però, come detto, si tratta di una scelta precisa di Asus, che preferisce tenere basso il TDP massimo del processore (15 watt), così da garantire diverse ore di utilizzo in più.

 

Punteggio PassMark per Asus Zenbook 3

 

Ciò non vuol dire, però, che l’Asus Zenbook sia da buttare. Anzi. Il dispositivo accusa qualche colpo sul fronte dell’accelerazione grafica (ma c’era da aspettarselo già leggendo le specifiche tecniche), ma eccelle in quanto a disco a stato solido (tra i migliori in circolazione) e si difende bene anche sul versante della potenza di calcolo “bruta”. Ne vien fuori un notebook equilibrato e utilizzabile nelle situazioni più disparate. Merito anche di una batteria generosa, capace di assicurare 10 ore di autonomia se lo si utilizza per lavorare. Nel caso in cui si decida di guardarsi qualche film in streaming, invece, la durata batteria dello Zenbook 3 si riduce notevolmente, ma resta comunque al di sopra delle 5 ore.

Disponibilità in Italia Asus Zenbook 3

L’Asus Zenbook 3 è disponibile in Italia già a partire dalle prime settimane del 2017 con un prezzo di listino di 1.999 euro. Cercando online, però, è possibile trovarlo a prezzi più bassi: acquistandolo dall’e-shop di Asus, ad esempio, si potranno risparmiare 300 euro, mentre su altri portali di e-commerce è possibile spuntare prezzi anche più bassi.

Considerazioni finali

Come detto in più occasioni, con il suo peso ridotto e le dimensioni estremamente contenute, lo Zenbook 3 UX390UA è la macchina perfetta per chi cerca un computer che possa essere portato nello zaino senza pesare troppo sulle spalle o sulla schiena. La scelta di Asus di utilizzare materiali e finiture di pregio non fanno che confermare questa finalità: oltre a essere bello a vedersi, l’ultrabook della casa taiwanese è anche molto resistente (particolare che farà piacere a chi non fa troppa attenzione a dove poggia borse e zaini o è un po’ troppo distratto).

 

Finiture dell'Asus Zenbook 3

 

Due le note che fanno storcere un po’ il naso: il prezzo e la presenza di una sola porta USB type-C. Anche se cercando online si trova a prezzi leggermente più bassi, il listino da 1.999 euro “fa fuori” lo Zenbook 3 dalla fascia consumer, dedicata a un’utenza generalista e alla ricerca di prodotti caratterizzati dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. L’ultimo ultrabook della casa taiwanese, invece, strizza l’occhio ai professionisti e a chi sta poco in ufficio e, per necessità, deve trovare un prodotto che possa essere portato in giro tutto il giorno senza troppa fatica. La scelta (un po’ obbligata, visto lo spessore esiguo del laptop) di montare una sola porta USB, invece, potrebbe costringere una sostanziosa fetta utenti ad acquistare la dock station Asus.

Si tratta, comunque, di dettagli che non finiscono con l’inficiare il gran lavoro fatto da ingegneri e designer della casa taiwanese. In un settore sempre più competitivo e con un numero crescente di dispositivi, Asus ha scelto di presentare un dispositivo capace di coniugare scelte di design estremamente ricercate (vedi l’effetto cangiante della colorazione e dimensioni ridotte) con prestazioni al di sopra della media.

 

Leave a Reply

Lascia un commento